cinematografia

Corso di Formazione in Cinematografia e Nuovi Media
Guarda la presentazione

Presentazione LABORATORIO INTENSIVO LINGUAGGIO CINEMATOGRAFICO E LINGUAGGIO TELEVISIVO EVOLUZIONE DEI MEDIA La storia, le apparecchiature, le tecniche,
gli effetti speciali, la produzione e il montaggio. Encoding, Authoring e WebTv
Obiettivi Scopo del corso è quello di fare conoscere le fasi produttive di un filmato, apprendendo il linguaggio televisivo, la gestione di una stesura di uno storyboard, creazione dvd e cenni di messa in onda. Scopo del corso è l’approfondimento delle fasi produttive di un filmato, sia in modo teorico (e quindi la storia ed i perchè di certe scelte tecniche) sia in modo pratico (tramite la realizzazione di un breve filmato con l’apporto e la guida di un professionista del settore). Si scaverà, nel tempo concesso, in tutte le fasi della produzione televisiva: dalla stesura della sceneggiatura/storyboard alla creazione di un DVD, ai moderni sistemi di diffusione informatica.
Contenuti di massima PARTE TEORICA

  • NOZIONISTICA:

La nascita della pellicola, il suo principio ottico, i primi macchinari; La nascita della televisione, i pixel, i supporti elettro-magnetici: dalle bobine alle videocassette ai DVD e BlueRay;
nomi e caratteristiche delle principali attrezzature tecniche;

Le fasi produttive di un film, le fasi produttive di una campagna pubblicitaria;
I nuovi formati: le compressioni video;
I nuovi sistemi di trasmissione: Dallo Streaming alla WebTV e Youtube, dall’Encoding all’Authoring. La Stereoscopia (storia ed evoluzione);
Dallo Stop-Motion alla Computer Grafica.

  • INTELLETTIVA/CRITICA:

il linguaggio cinematografico e le sue regole comunicative;
il linguaggio televisivo e le sue regole comunicative;
le differenze tra i due sistemi;
La manipolazione della comunicazione tramite il montaggio; L’analisi critica di ciò che si vede.

PARTE PRATICA

Visione dei principali supporti cinematografici e magnetici del passato; Esercitazioni di illuminotecnica di un set televisivo/cinematografico; Studio e analisi delle attuali telecamere;
Gli obiettivi, i filtri e le riprese stereoscopiche.

Esercitazione pratica: stesura di uno storyboard, realizzazione di un breve filmato; Montaggio su sistemi AvidMediaComposer;
Gli effetti speciali e il Compositing con AfterEffects: Esercitazioni pratiche; Realizzazione di un DVD: autoringh e menù;

Analisi pratica delle differenze dei vari sistemi di compressione video e trasferimento dati.

Destinatari Non sono necessari prerequisiti.Il laboratorio si rivolge a quanti vogliano approfondire le proprie conoscenze cinematografiche, sia per propria cultura che per eventuali sbocchi lavorativi futuri.
Durata complessiva Il Laboratorio, strutturato su 3 sessioni per un totale di 22 ore,
Articolazione dell’intervento
  • GIORNO N.1

    Lezione teorica (con l’aiuto di materiale didattico esplicativo e video) –
    durata: 4h.
  • La nascita del cinema, i fratelli Lumière, i supporti cinematografici, il sistema ottico,
le prime alternative al sistema visivo dei Fratelli Lumière.
Cinepresa e Proiettore.
  • La nascita del segnale elettro-magnetico e l’evoluzione dei supporti e dei nastri. La Telecamera ed il segnale televisivo.
Analisi dei differenti segnali televisivi (PAL, SECAM, NTSC)
I fotogrammi; i frame/secondo; i pixel.
  • Il Segnale Digitale
L’evoluzione del segnale: SD, HD, ULTRA-HD, 4K. Differenze ed analisi.

Lezione teorica (con l’aiuto di materiale didattico esplicativo e video) – durata: 2h.

  • Il linguaggio cinematografico: i piani, i campi, l’inquadratura e le regole di ripresa. Esercitazioni pratiche sulle principali regole di ripresa.
Termini e convenzioni di linguaggio.
Schede di verifica individuali.

Lezione teorica (con l’aiuto di materiale didattico esplicativo e video) – durata: 1h.

  • Il montaggio e la manipolazione dell’informazione.
  • GIORNO N.2

Lezione teorica (con l’aiuto di materiale didattico esplicativo) – durata: 1h.

  • La produzione di una pubblicità: persone, ruoli, compiti e gestione del budget. La produzione di un film: persone, ruoli, compiti e gestione del budget.

Lezione pratica (con l’aiuto di attrezzature tecniche fornite dal docente) – durata: 1h.

  • L’illuminotecnica

Il posizionamento dei fari, le ombre, la temperatura colore e la taratura deil bianco

Lezione pratica (con l’aiuto di attrezzature tecniche fornite dal docente) – durata: 2h.

  • Gli effetti speciali.

Il Chroma Key, la Computer Grafica, il 3D (stereoscopia). La telecamera (uso e funzioni).

Lezione teorica (con l’aiuto di materiale didattico esplicativo) – durata: 2h.

  • Scrivere una sceneggiatura: LABORATORIO DIVISO IN GRUPPI:
  • Stesura di una breve sceneggiatura, trasformazione in StoryBard e preparazione piano di produzione.

Lezione teorica (con l’aiuto di materiale didattico esplicativo) – durata: 1h.

  • La pre-produzione.

Lettura assieme della sceneggiatura, assegnazione dei ruoli, risoluzione delle eventuali problematiche tecniche, la colonna sonora.

  • GIORNO N.3

Lezione pratica (con l’aiuto di attrezzature tecniche fornite dal docente) – durata: 3h.

  • Riprese del cortometraggio dala sceneggiatura dei corsisti.

Lezione pratica (con l’aiuto di attrezzature tecniche fornite dal docente) – durata: 3h.

  • Il montaggio.
    Breve introduzione sulle differenze tra montaggio “lineare” e “non lineare”;
informazioni (pratiche) base dell’utilizzo di editing “Avid Media Composer”.
Selezione delle scene, montaggio delle sequenze, sonorizzazione, titolazione e mixaggio.

Lezione pratica (con l’aiuto di attrezzature tecniche fornite dal docente) – durata: 1h.

  • Encoding e Authoring. Realizzazione di un DVD con Menù.

Lezione pratica (con l’aiuto di attrezzature tecniche fornite dal docente) – durata: 1h.

  • Accenni di Streaming e nuovi media. YOUTUBE: Il proprio filmato online.
Metodi didattici Lezioni frontali necessarie per trasferire informazioni e tecniche di base della disciplina. La lezione frontale è costruita utilizzando materiale multimediale e casi di studio che vengono affrontati in prima persona dai partecipanti con un alto livello di interazione.Una prima parte del laboratorio si svolgerà in aule didattiche con ausilio di filmati, immagini e materiale di supporto,Una seconda parte si svolgerà in un micro-set dove verrà allestito un piccolo teatro di posa ed una sala di editing e post-produzione, dando la possibilità ai partecipanti di interagire e sperimentarsi con le attrezzature presenti.
Docente GABRIELE DE PASQUALE