CORSO di formazione in Learning 4 Advisor

ACQUISTA ORA

Presentazione L’intervento formativo prende spunto dal fabbisogno di assistenza specialistica richiesta oggi dagli imprenditori:

  • competenze e strumenti specifici per consolidare la crescita;
  • competenze e strumenti per la diagnosi, il risanamento e la prevenzione delle crisi aziendali

La sopravvivenza o lo sviluppo dell’impresa sono intimamente connessi alla capacità della stessa di organizzare al meglio il proprio segmento di valore, partendo da un output (cosa si vuole vendere) e da un input (cosa si deve acquistare) ben definiti.

Le PMI, tuttavia, non dispongono delle conoscenze specialistiche necessarie per assicurare l’ottimizzazione dei processi economici aziendali.

Il corso intende fornire al professionista o al management delle imprese una adeguata cognizione circa gli strumenti utilizzabili per analizzare, in termini immediati, il modello di business applicato dall’impresa al fine di individuare le aree di miglioramento.

 

Obiettivi Fornire al professionista e al management delle PMI il know how e gli strumenti di business intelligence necessari per supportare al meglio le decisioni strategiche dell’imprenditore nelle varie fasi dello start-up, della crescita e della crisi d’impresa o al fine di prevenire la stessa.
Contenuti di massima Il corso è suddiviso in 4 parti.

La I,II e III parte può essere commercializzata anche singolarmente.

Il corso risulta inoltre suddiviso in 8 lezioni da 4 ore.

Disponibilità anche ad applicare la “formula week end” (4 ore venerdì pomeriggio, 4 ore sabato mattina) per facilitare la presenza dei professionisti e del management aziendale.

Destinatari

Commercialisti
Ingegneri gestionali
Agronomi (consigliata Parte I, II e IV)
Consulenti di direzion
Management delle imprese
Consulenti del lavoro (consigliabile solo Parte III – Codice comm.cr4) e loro praticanti

+

Laureati in Economia e Commercio ed equipollenti
Laureati in Ingegneria Gestionale
Laureati in Agraria (consigliata Parte I, II e IV)

Durata complessiva TOTALE ORE FORMAZIONE: 32 ore
Articolazione dell’intervento

Parte ICodice comm.az 4

COSTING, FINANZA AZIENDALE E BUSINESS PLAN: METODOLOGIE E STRUMENTI DI BUSINESS INTELLIGENCE NEI CASI DI START-UP, CRESCITA E CRISI D’IMPRESA

B.2.8. FULL COST E DIRECT COST

  1. Tipologie di costi
  2. Configurazioni di costo

B.1.17. FINANZA AZIENDALE

Conoscenze propedeutiche alla consulenza aziendale nelle fasi di start-up, crescita e crisi aziendale

  1. Definizione di finanza aziendale
  2. Classificazione degli investimenti
  3. Classificazione dei finanziamenti
  4. Le regole per il finanziamento delle attività dell’impresa

B.2.6. METODOLOGIE E STRUMENTI PER LA COSTRUZIONE DI UN BUSINESS PLAN COERENTE E ATTENDIBILE

  1. Fattibilità del business plan
  2. I principi di redazione del Business Plan
  3. I contenuti del Business Plan e la parte numerica

Totale ore parte I: 4 ore

 

Parte II –Codice comm.az 16

METODOLOGIE E STRUMENTI PER LA CRESCITA DELLE PMI

C.4.10. Le problematiche delle aziende start-up: 1 ora

C.13.5. La segmentazione del mercato

l’implementazione del trade marketing e delle politiche dei prezzi: 3 ore

C.13.7. L’implementazione degli elementi del marketing mix: 4 ore

C.13.2. Il modello di network marketing adottato da mphim+:2 ore

C.13.9. L’ internazionalizzazione delle imprese: delocalizzare, sub-contrattazione ed export marketing management: 2 ore

B.2.11. Sistemi di business intelligence di programmazione e controllo a sostegno delle decisioni strategiche: 4 ore

Totale ore parte II: 16 ore

 

Parte III – Codice comm.cr4

Il Nuovo Codice Della Crisi D’impresa E Dell’insolvenza: Come Rilevare I Sintomi Premonitori Della Crisi

A.1.4. ENTERPRISE RISK MANAGEMENT

– Elementi di criticità strutturali nelle PMI.

– Decadenza e crisi da squilibri finanziario-patrimoniale.

– Le fasi della crisi d’impresa.

– La crisi d’impresa nella riforma del fallimento.

– Gli alert e gli indicatori di bilancio predittivi della crisi di impresa nel nuovo CCI

– Limiti del bilancio di esercizio come strumento di prevenzione della crisi d’impresa.

– Altri indici e strumenti predittivi della crisi d’impresa.

Totale ore parte III: 4 ore

 

Parte IV – Cod. lab.8

Sviluppo di alcuni case histories per migliorare la familiarità con gli strumenti di business intelligence, applicandoli ad alcune fattispecie concrete.

Ai fini della concreta applicazione di ogni cognizione teorica, le attività verranno sviluppate nel laboratorio informatico, con l’ausilio del b.i.s MPHIM+.

Totale ore parte IV: 8 ore

 

Metodi didattici

Formazione frontale d’aula

Learning by doing (laboratorio informatico)

Materiale didattico: circa 1000 slide ed oltre 500 pagine di e-book

Strumenti utilizzati: business intelligence software MPHIM+ in utilizzo gratuito ai partecipanti del corso da 32 ore, per tutta la durata del corso.

Docente

Nicolò Castello

Iscritto all’ODCEC di Palermo, revisore dei conti e autore del business intelligence software mphim+, svolge la prima parte della sua attività, occupandosi di contabilità generale e consulenza di direzione (controllo di gestione, marketing, finanza aziendale e contrattualistica commerciale).

Allo scopo di favorire lo start-up di imprese ad alto tasso di creatività ed innovatività, ispirate da condizioni favorevoli di mercato, nel 2001 progetta un incubatore d’impresa innovativo, caratterizzato dall’assenza di una struttura fisica di incubazione.

Il progetto viene attuato dalla Provincia Regionale di Palermo e, successivamente, dalla Regione Sicilia, trasformandosi in un vero e proprio strumento di sviluppo economico.

Si occupa quindi di export marketing per conto di imprese manifatturiere con impianti produttivi in Bosnia Erzegovina, Serbia, Albania e Tunisia.

Nel 2013 viene nominato coordinatore del Gruppo di Studio “Internazionalizzazione delle imprese e delle attività professionali” presso l’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Palermo.

Nel 2015 sigla la joint venture con la software house serbo-svizzera Webtory, che è riuscita a tradurre in un applicativo web facile ed intuitivo i modelli matematici, organizzativi e documentali sviluppati dall’autore.

Il b.i.s., ancora nella versione beta, riscuote molto interesse anche nel mondo accademico, tant’è che l’università Luigj Gurakuqi di Shkodres (Albania) dove ha insegnato per due anni export management, ha attuato il suo progetto formativo con a latere un incubatore d’impresa ove gli stessi studenti si sono cimentati nell’utilizzo di strumenti di business intelligence attraverso l’ausilio del software,  in alcune aziende manifatturiere, agricole e dei servizi albanesi.

Il 21 ottobre 2015 pubblica il libro “Export Management: un metodo pratico –  3DSPLUS”, nel quale viene dettagliato il modello di trade marketing implementato nel corso degli anni.

A gennaio del 2017 registra alla SIAE il diritto di autore del software che viene utilizzato, nel frattempo, nelle università italiane (Università degli Studi di Palermo, Università di Modena e Reggio Emilia, Università dell’Insubria di Varese) e in quattro istituti di scuola secondaria superiore, nell’ambito dei progetti di alternanza scuola-lavoro.

Nel 2018 implementa la metodologia mphim+ trasformandolo in uno strumento di business intelligence capace di interpretare il business model ed il management model dell’impresa allo scopo di intervenire sulle cause delle crisi aziendali ed in funzione di un suo utilizzo nelle attività di revisione contabile.

Ha partecipato come relatore in master, corsi di formazione e seminati con l’Ordine dei Dottori Commercialisti, Ordine degli Agronomi, Università e associazioni di categoria.

ACQUISTA ORA

Taggato in: